“Gruppo di lavoro LA MONTAGNA GRANDE RISORSA - Ernica Tv

Vai ai contenuti

Menu principale:

“Gruppo di lavoro LA MONTAGNA GRANDE RISORSA

Notiziario

PATRIZI: “LA MONTAGNA GRANDE RISORSA TURISTICA, GRUPPO DI LAVORO PER OTTENERE RISULTATI”

Si è tenuta questa mattina nella sala Consiglio del Palazzo della Provincia, la prima riunione per l’istituzione di un tavolo di lavoro per promuovere il Turismo Montano. Presenti sindaci e rappresentanti dei Comuni interessati dalle stazioni sciistiche per conto dei loro Sindaci, i Consiglieri regionali Abbruzzese e Fardelli e, in rappresentanza del Consigliere regionale Buschini il suo collaboratore Carlo Di Cosmo. Presenti anche  associazioni impegnate nel settore e il responsabile dell’osservatorio astronomico di Campo Catino, Mario Di Sora. Per la Provincia di Frosinone, oltre al Commissario Straordinario, Patrizi, il Coordinatore del settore Turismo e Cultura del Comitato di Sviluppo della Provincia di Frosinone, Orazio Riccardi.
“Abbiamo ascoltato le proposte, le esigenze e le visioni di tutti i presenti perché vogliamo istituire un gruppo di lavoro che sappia individuare dei precisi obiettivi da cogliere e andare incontro alle esigenze di chi, da anni, è impegnato nel settore – ah detto il Commissario Patrizi - La provincia di Frosinone – ha continuato - possiede una grande risorsa ancora mai messa davvero a sistema  e, di conseguenza, mai vista sotto il profilo delle enormi potenzialità che essa esprime. La nostra montagna è certamente una parte sostanziosa di tali potenzialità, patrimonio inestimabile di bellezze, di bontà e di benessere. Il territorio della provincia di Frosinone vanta tre stazioni sciistiche le quali possono costituire un sistema per gli sport invernali e attendono un progetto per obiettivi che le renda davvero competitive. Esse godono della vicinanza ai grandi bacini abitativi, quali Roma e Napoli, di alcune particolarità che le rendono uniche dal punto di vista paesaggistico ma scontano una scarsa promozione e, soprattutto, carenza di risorse. Ma non solo le nostre stazioni sciistiche che dobbiamo valorizzare, l’esigenza dei centri montani è di favorire un afflusso turistico che duri tutto l’anno. Penso che qui da noi ci sono le più importanti falesie del centro-sud Italia, attrattiva assoluta per gli appassionati di alpinismo; lo stesso dicasi per le grotte e i percorsi speleologici,  i percorsi naturalistici e quelli costellati da straordinarie bellezze monumentali e rupestri. Lavoreremo con assiduità per raggiungere i risultati che ci siamo prefissi. Sappiamo farlo come abbiamo dimostrato proprio qui in provincia, con il nostro Comitato per il Lavoro e lo Sviluppo Economico e, dunque, siamo fiduciosi di poter intervenire anche in questo settore con efficacia. Soprattutto bisogna lavorare per intercettare i finanziamenti europei che nella programmazione 2014-20 prevedono interessanti proposte anche per i sistemi turistici”
“Insieme al comitato per lo sviluppo della Provincia di Frosinone – ha affermato il Consigliere Abbruzzese - abbiamo già dimostrato che la sinergia tra istituzioni e territorio è fondamentale per la realizzazione di progetti di crescita e sviluppo. Il processo che ha portato all’accordo di programma per l’area Frosinone-Anagni, ormai ce lo stanno copiando in tutta Italia. Dunque, abbiamo un modello valido, che abbiamo creato noi, a cui ispirarci anche per quanto concerne il turismo montano. Sappiamo benissimo che la montagna può creare opportunità di sviluppo importanti, ma dobbiamo cercare di elaborare una proposta in grado di soddisfare le esigenze dell’intero territorio. In Consiglio regionale stiamo discutendo della programmazione finanziaria relativa ai fondi europei 2014-2020, pertanto sarà necessario, a breve, cercare di far rientrare le nostre esigenze nell’obiettivo tematico 5 “definizione di nuovi strumenti di politica forestale per le aree montane”. Ma occorre fare attenzione: non possiamo far programmare alla Regione Lazio poste in bilancio, se poi non si è in grado d elaborare un progetto strategico che vada al di la dei nostri confini. E’ su questo aspetto che si gioca la partita: bastano dieci minuti per far approvare un emendamento. Dunque, propongo di affidare al Comitato per lo Sviluppo la redazione di una proposta progettuale non solo per il turismo montano, ma anche per quello religioso tenendo conto delle grandi attrattive che sono sul territorio, come ad esempio l’osservatorio astronomico di Campo Catino”.
Frosinone 26 marzo 2014

 
Torna ai contenuti | Torna al menu