I EDIZIONE“Festa della Conoscenza” - Ernica Tv

Vai ai contenuti

Menu principale:

I EDIZIONE“Festa della Conoscenza”

Notiziario

I EDIZIONE“Festa della Conoscenza”


Il Museo dei fossili del pensiero dell’arte, dedicato a Charles Darwin, sito nel centro storico di Roccadarce, in collaborazione con il Comune di Rocca d’Arce, ha promosso la manifestazione “Festa della Conoscenza”, giornata di incontro tra personalità della cultura e studenti frequentanti le scuole dei paesi del Lazio in cui sono ubicati i musei e le opere del maestro Vincenzo Bianchi. La manifestazione si è tenuta giovedì 8 maggio, alle 9.30, presso il teatro “Federico II” di Roccadarce, alla presenza del Provveditore agli Studi, dott. Mario Mandarelli. Ai Sindaci dei Comuni che ospitano i musei del maestro Bianchi, ossia dott. Rocco Pantanella di Rocca d’Arce, sig. Claudio Guerriero di Vico nel Lazio, sig. Fabio Merucci di Vallemaio, sig. Giovanni Mitelli di Cervara di Roma,  sono stati consegnati il “Premio della Conoscenza” ed un piatto artistico in ceramica, realizzato dalla prof.ssa Rita Colafrancesco.
Gli studenti, straordinariamente stimolati e supportati dai rispettivi docenti, hanno proposto i risultati di interessanti ricerche di carattere storico- artistico-culturale effettuate sul territorio in cui vivono, presentando antichi strumenti e costumi, scorci e mura poligonali, ripercorrendo i percorsi di personaggi storici del territorio, quali Umberto Mastroianni o Domenico di Sora, proponendo componimenti poetici nati dalla voce di nonni e dai monumenti di Vincenzo Bianchi
Hanno partecipato le scuole Primarie di Rocca d’Arce e Vallemaio, e le scuole secondarie di primo grado di Arce, Fontana Liri, Vico nel Lazio, a ciascuna delle quali sono stati consegnati un Diploma di Merito e il libro “La nuova etruscologia” di Mario Pincherle. La partecipazione di più di 150 studenti è stata una grande espressione di incontro e di rispetto, viste anche le notevoli distanze da Roccadarce di alcune delle scuole partecipanti, in particolare di Vallemaio e di Vico nel Lazio.
Il Provveditore, la vice-preside dell’Istituto Comprensivo di Arce, Luciana Iannucci, l’Assessore alla Cultura prof. Rocco Pantanella, nonché il maestro Vincenzo Bianchi hanno evidenziato l’originalità e l’importanza di tale evento che avvicina gli studenti alla riscoperta radici profonde e al rispetto delle stesse.
La “Festa della Conoscenza”, infatti, in linea con le attività del Museo, che da anni riveste un profilo di carattere civico e di massima utilità pubblica attraverso la valorizzazione di un sistema integrato, efficiente ed efficace di servizi culturali, si propone come momento di rinnovata attenzione alle radici, alle tante conquiste cadute nell’oblio, alle possibili rinascite di realtà archetipiche. È venuta a maturazione, infatti, nell’ambito dei musei del maestro Bianchi, luoghi di incontro con l’arte e la scienza, spazi aperti, ricchi di stimoli derivanti dalla varietà di soggetti, materiali e tecniche, l’idea di creare un fregio umano proiettato nel futuro che, mediante il racconto del substrato artistico, archeologico, monumentale ed architettonico del passato, converga verso un equilibrio dei diritti dell’uomo che si chiama Pace.
Alla manifestazione ha partecipato anche il fisarmonicista Massimilino D’Orazio, applauditissimo da tutto il pubblico, in particolare dagli studenti.
Parte attiva nell’organizzazione della I edizione della Festa sono state la dott.ssa Antonella Mollicone, la dott.ssa Ilenia Testa, la dott.ssa Marilena Di Folco, la prof.ssa Rita Colafrancesco, sig.ra Rossana Lancia, sig.ra Rocchetta Di Folco, sig.ra Antonietta Cicchini.
Ora il testimone passa agli altri comuni facenti parte del Labirinto dei Musei per la II edizione della festa, che si terrà il prossimo anno.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu