Iniziati i preparativi per la festa di San Sisto I Papa e Martire - Ernica Tv

Vai ai contenuti

Menu principale:

Iniziati i preparativi per la festa di San Sisto I Papa e Martire

Notiziario

ALATRI: Iniziati i preparativi per la festa di San Sisto  I Papa e Martire

Enzo Martufi, Priore della lVenerabile Confraternita San Sisto I Papa e Martire  di Alatri,  informa che “sono già iniziati, con il solito entusiasmo e la giusta devozione, i preparativi per la celebrazione della festività del Santo Patrono San Sisto I che quest’anno andrà dal 21 aprile , giorno della esposizione della Statua al 5 maggio con la deposizione della stessa .
Come ogni anno sarà la Venerabile Confraternita, con a capo il Priore Enzo Martufi,  a curare i festeggiamenti in collaborazione della Parrocchia di San Paolo Apostolo guidata da don Antonio Castagnacci e dall’ Amministrazione Comunale.
Persone incaricate e munite di apposito cartellino riconoscibile dall’effige del nostro venerato patrono e dal logo del Comune di Alatri , gireranno per tutto il territorio della città per la solita “questua “ necessaria ed indispensabile per festeggiare degnamente il nostro Patrono.
Ovviamente in questi momenti difficili di congiuntura economica, ancora più sentiti nel nostro territorio, non si vogliono certo chiedere sacrifici ai nostri concittadini in difficoltà,  ma siamo sicuri che in molti non faranno mancare il loro contributo per poter regalare ad Alatri una degna e decorosa celebrazione della festa di San Sisto nella convinzione , oltretutto,  che la vera festa da tenere nella giusta considerazione sarà quella religiosa accompagnata da festeggiamenti civili sobri e commisurati al momento che stiamo vivendo.
Un appello quindi, ci si consentirà, a tutte le persone della Venerabile Confraternita di San Sisto affinché ognuno possa dare il proprio  prezioso e fattivo contributo  per la riuscita della festa in onore del nostro San Sisto che  protegge la nostra Alatri dall’alto dell’Acropoli.  
Il Parroco don Antonio Castagnacci unitamente al priore della venerabile Confraternita Enzo Martufi invitano altresì tutte  le altre comunità religiose del territorio a stringersi attorno al nostro Santo Patrono affinché con le loro preghiere intercedi con il Signore affinché possa dare sostegno alla nostra città e soprattutto alle persone che si trovano in stato di bisogno fisico, economico e spirituale”.
Giorgio Alessandro Pacetti


 
Torna ai contenuti | Torna al menu